L’ACQUA DI FIUGGI IN 5 PUNTI: CHE COSA?

acqua fiuggi
Acqua di Fiuggi, What – Che cosa?

Il “che cosa” nel nostro caso è l’acqua di Fiuggi, oggetto magico che muove il racconto.
L’acqua di Fiuggi presenta caratteristiche che la rendono unica e  vanno oltre le proprietà diuretiche.
Nella sua storia si incontrano personaggi illustri: Papa Bonifacio VIII, Papa Pio X, Giovanni Giolitti, Benedetto Croce, Alcide De Gasperi, solo per citarne alcuni.
Una delle testimonianza più preziose è quella di Michelangelo Buonarroti che, sofferente di calcoli renali, nel 1549 scrive:  “Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d’una aqqua d’una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte”.
Ma come è fatta l‘acqua di Fiuggi? Ha una bassa concentrazione di sali minerali, è povera di calcio e di sodio. Analisi di Iaboratorio hanno individuato una molecola, chiamata acido fulvico, che si dispone come una pellicola sulla superficie del calcolo e, attraverso una serie di interazioni chimiche con il calcio, ne determina un progressivo indebolimento fino alla sua disgregazione.

Per maggiori informazioni: http://www.termedifiuggi.com/

Lorenza

LEGGI ANCHE:
Who- Chi?;
What – Che cosa?;
When- Quando?
Where – Dove?;
Why – Perché?

2 Commenti

  • Michele Castorina ha detto:

    Mi hanno riscontrato dei calcoli renali, ma vivendo in inghilterra, non sapevo che acqua bere. Qui non esistono acque minerali benefiche, quindi mi sono rivolto a mia sorella che vive in Italia. Mi ha consigliato l`acqua di Fiuggi, che conoscevo, senza pero` sapere delle sue speciali qualita`. Con grande difficolta` sono riuscito a trovare delle bottiglie in vetro di quest`acqua cosi detta miracolosa. Sono naturalemente bottiglie di esportazione, chiuse in contenitori da sei. Ebbene, ho iniziato la cura. La cosa che mi rende un po` sospettoso sulla genuita` del prodotto pero`, e` il gusto dell`acqua che semplicemente sa di rubinetto. Siamo sicuri che non e` tutta una fregatura e che le bottiglie d`esportazione non sono altro manufatturizzate per fregare gli stranieri, e conseguentemente gli italiani come me? Potrebbe qualche gentile lettore informarmi se il prodotto per l`estero e` affidabile?
    email:
    michele.castorina@yahoo.co.uk

    • lorenza ha detto:

      Gentile Michele, intanto grazie per la lettura! Sull’affidabilità del prodotto, sulla qualità e sui benefici non ci sono dubbi. L’acqua imbottigliata in Italia e a Fiuggi è la stessa per gli stranieri.
      Certamente l’acqua delle fonti di Fiuggi ha effetti benefici, studi scientifici lo dimostrano e viene consigliata da molti medici per problemi ai reni. Quello che cambia è il modo in cui si può fare la cura. Venendo a Fiuggi, prima di tutto si effettua una visita con un medico termale specializzato nella cura idropinica, questo permette di personalizzare la cura nella quantità e nel modo di bere l’acqua. L’acqua di Fiuggi, infatti, va bevuta per un certo periodo, in una certa quantità, con una certa frequenza durante il giorno, va accompagnata a un po’ di movimento e tutto questo programma è il medico a prescriverlo. La cosa più efficace sarebbe fare una cura alle terme di Fiuggi almeno una/due volte l’anno e continuare a bere l’acqua di Fiuggi in bottiglia come prevenzione. Questo ha permesso a migliaia di clienti da tantissimi anni di curare e prevenire la formazione di calcoli renali.
      Noi, per esempio, abbiamo il riscontro positivo di moltissimi clienti, soprattutto russi, che soggiornano presso l’Ambasciatori Place Hotel, per fare la cura dietro parere medico e attingono direttamente dalle fonti.
      Se vuole possiamo metterla in contatto con il dottor. Del Monaco, direttore sanitario delle Terme e medico termale.
      A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *