ALLA SCOPERTA DELLA CANTINA PILEUM…”COM’Ѐ VERO CHE NEL VINO C’Ѐ LA VERITÁ”

vendemmia-2012

Nel 2002 alcuni amici, riuniti a cena insieme, hanno l’idea di fondare una cantina, si chiamerà Pileum.

Siamo al Piglio, il piccolo paese ciociaro famoso per la produzione di vino e nessuno in quel momento immaginava che da quella idea, nata da una comune passione per la produzione vitivinicola, sarebbe cresciuta una realtà molto importante.

La storia dell’azienda Pileum sa di buono, proprio come il vino che produce. Un gruppo di amici decide di unire le forze per dar vita a una bella impresa, recupera i vitigni autoctoni e seguendo gli insegnamenti dei nonni, sia in vigna che in cantina, comincia l’avventura. La giovane cantina Pileum è quasi tutta al femminile.

 “Com’è vero che nel vino c’è la verità…ti dirò tutto, senza segreti”. E’ una frase di William Shakespeare ad ispirare il progetto, ma presto i giovani soci possono contare su un incontro e una collaborazione speciale, quella con l’agronomo ed enologo Domenico Tagliente. L’esperienza di Domenico fa sì che il vino del Pileum, raggiunga immediatamente i vertici qualitativi della produzione pigliese.

Oltre al caratteristico Casale Pileum, immerso nel verde delle viti, i soci hanno creato un nuovo centro Pileum concepito “in  maniera eco sostenibile”. Nel Casale si trova l’Enoteca e il punto vendita diretto, con la possibilità di degustare i vini accompagnati da prodotti tipici locali.

azienda(1)L’azienda gestisce circa dieci ettari di vigneti, situati in maggioranza nell’area di Colle Pompejano. Le uve selezionate sono raccolte a mano seguendo scrupolosamente i tempi di maturazione in vigna. Ci sono vigneti di età trentennale, e  nuovi impianti effettuati dal 2002 fino al 2003 con un sesto d’impianto che prevede 4.500 piante per ettaro. 

La “Bolla di Urbano Riserva  DOCG”, simbolo dell’ Azienda, è uno dei migliori vini rossi del Lazio. Questo come altri vini del Pileum nel tempo hanno ricevuto riconoscimenti, tra questi quello della guida de l’Espresso ‘I vini d’Italia 2010’ come miglior vino rosso del Lazio,  il premio Douja D’Or 2010 per la Bolla di Urbano doc 2006, il premio Douja D’Or 2011 per il Cesanese del Piglio Superiore DOCG 2008 e altri.

La cantina Pileum organizza giornate in azienda, dove in compagnia dell’agronomo si possono scoprire i segreti della lavorazione e degustare vini con l’ausilio dell’enologo e del sommelier.

L’Hotel Ambasciatori è rimasto affascinato da questa bella realtà che con la sua creatività, tenacia e genuinità racchiude l’essenza della nostra terra.  Per questo motivo ha ideato un pacchetto benessere ad hoc e ha deciso di partecipare al meeting InCountry, incontro internazionale del turismo rurale, dell’agriturismo e dell’agroalimentare nel Lazio.

PACCHETTO VINO, CIBO E BENESSERE

INCOUNTRY

1 Commento

  • Roberta sperati ha detto:

    Volevo ringraziarvi per avermi fatto conoscere sabato il vs. Buonissimo vino sono la sig.ra
    Di Valmontone che è’ venuta da voi in cantina ed ha acquistato oltre che il cesanese doc
    La bolla di Urbino riserva bottiglia max

    Mi farebbe piacere in occasione dei vostri eventi poter partecipare

    Grazie
    ——————————
    Gentile signora,
    la ringraziamo per l’attenzione e per averci scritto. Siamo contenti che abbia visitato la Cantina Pileum, uno dei tesori del nostro bel territorio.
    Tutto lo staff della cantina la ringrazia per i complimenti e per aver acquistato 2 ottimi vini!
    La terremo presente per eventi futuri! Tenga sott’occhio anche il nostro blog!
    Un saluto
    Hotel Ambasciatori e Cantina Pileum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *