IL PEPERONE HA SEMPRE RAGIONE

Il ristorante Grifoncino dell’Ambasciatori Place Hotel ha un buffet di antipasti straordinario, un trionfo di affettati, formaggi, sfiziosi stuzzichini e verdure…verdure di ogni tipo…e tra tutte emerge elegante il peperone!

Il peperone è un ortaggio che divide… Più delle zucchine o dei pomodori, che sembrano ricevere un consenso maggiore e suscitare reazioni meno emotive. Il peperone fa parte di quelle verdure capaci di accendere gli animi. Alcuni ne sono ghiotti e lo adorano cucinato in ogni modo, altri lo detestano. Tra questi estremi si staglia la folla indistinta dei combattuti, categoria a cui appartengo. I combattuti sono quelli attratti dal peperone e dal suo gusto ma seriamente in crisi quando si tratta di mangiarlo. Il motivo principale dell’amletico dubbio risiede, manco a dirlo, nel “rinfaccio”! Il verbo “rinfacciare” in Ciociaria ti avverte che il peperone si “ripropone”, ha ragione lui, vince. Il peperone riaffiora alla tua mente anche dopo che lo hai mangiato, scatena ricordi più potenti della madeleine di Proust. E non parliamo di abbuffate colossali, il peperone tende a riaffermare la propria esistenza anche se lo hai semplicemente piluccato.
Il Peperone è il supereroe degli ortaggi, è epico. Cedi alle sue lusinghe consapevole che si affaccerà dall’intimo del tuo stomaco anche dopo dolce, caffè e ammazza caffè, anche dopo la passeggiata digestiva, dopo la pennichella, dopo ore e ore… il gusto del peperone si materializzerà, confuso ad altri sapori nel frattempo esplorati, compreso quello del chewingum, del dentifricio e del collutorio, di cui hai inutilmente abusato per ammazzare qualunque ricordo di sapore. Il Peperone è invincibile e…lo dico… ha tutto il mio rispetto.

Ma ho scoperto una cosa che farà contenti i combattuti: in Ciociaria esiste un peperone speciale molto saporito, dal gusto dolce, la polpa delicata e la cuticola più sottile rispetto ad altri peperoni. E’ il peperone di Pontecorvo (chiamato “cornetto”), talmente buono e gustoso da essere prodotto DOP della nostra terra. Il suo grande segno distintivo? il Peperone di Pontecorvo DOP si contraddistingue per l’elevata digeribilità dovuta alla particolare sottigliezza della buccia e della polpa.
Il peperone è presente nella zona di Pontecorvo da centinaia di anni. I terreni sui quali viene coltivato sono molto fertili, particolarmente ricchi di elementi nutritivi. E’
 un ingrediente molto ricercato, ottimo se consumato crudo e fresco, in insalata, in agrodolce, ma anche cotto o alla griglia.  Gustoso ridotto in crema e spalmato sui crostini. Prelibato se conservato sotto olio, particolarmente indicato si rivela l’accompagnamento con salumi e formaggi, oppure come contorno di ricette a base di carne. Nella cucina tipica locale viene abbinato col pollo e con la carne di maiale.

Lo chef dell’Ambasciatori Place Hotel saprà cucinarlo come desiderate!

LEGGI ANCHE POLLO E PEPERONI DI PONTECORVO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.